Attività
 
Storia ed operativitÓ di Agenda21Laghi
 
Community
 
  Portale web-gis ambientale
Portale turismo sostenibile
Vivere tra laghi
Sportello energia
progetto Green School
Prodotti KM zero
Vie Verdi Laghi
PAa
Piano mobilità sostenibile
Piano mobilità sostenibile

 
  • Luglio 2001:  un gruppo di cittadini, l’Associazione il Gobbino, il circolo di Legambiente di Ispra ed alcune amministrazioni locali propongono un’Agenda 21 per il territorio dei Laghi.
  • Luglio 2002: nove comuni, Angera - Biandronno - Bregano -  Monvalle - Sesto Calende - Taino - Travedona Monate - Varano Borghi – Vergiate,  firmano un protocollo d’intesa  e sottoscrivono la Carta di Aalborg come documento d’intenti e di guida allo sviluppo sostenibile locale.
  • Si dota di struttura organizzativa: una segreteria tecnica e i gruppi di lavoro acqua e territorio.
  • 2004: è l’anno dei primi progetti e della preparazione del Forum, del il confronto con le associazioni e le categorie economiche, la redazione del regolamento, la discussione sulla struttura organizzativa di A21Laghi e dell’allargamento ad altri 8 Comuni, per un totale di diciassette.
  • Marzo del 2005 si riunisce per la prima vota il Forum, luogo di confronto pubblico sui temi dello sviluppo sostenibile della comunità, sede di discussione e di confronto, organo consultivo, di concertazione e di intervento.
  • 2006: Il gruppo di lavoro Territorio organizza la Conferenza sul territorio con grande partecipazione di pubblico e di esperti.
  • 2009: Agenda21Laghi nomina il nuovo capofila, il Comune di Cadrezzate. I Comuni sottoscrivono un nuovo testo di protocollo d'intesa.
  • 2012: Viene sottoscritto il nuovo protocollo d’intesa di Agenda21 Laghi, avente come capofila il Comune di Laveno Mombello.
    2015: I Comuni di Mercallo e Varano Borghi recedono dal Protocollo d’Intesa, mentre subentra il Comune di Caravate.
    2017: Fa il suo ingresso come nuovo membro partecipante ad Agenda21 Laghi il Comune di Gemonio
    2020: Aderisce ad Agenda 21 Laghi il Comune di Travedona Monate, portando a 16 il numero di Comuni membri.

I temi prioritari d'azione sono:

  • Lo stato di salute delle principali componenti ambientali: l’acqua, l’aria e il suolo;
  • la valorizzazione delle potenzialità del territorio in una cornice di tutela e sostenibilità;
  • La sensibilizzazione verso comportamenti individuali e sociali orientati alla sostenibilità.

La struttura organizzativa è costituita da:

  • una segreteria tecnica, che opera come organo di coordinamento di Agenda 21 dei Laghi; la segreteria tecnica si è dotata nel passato di gruppi di lavoro per approfondire tematiche ambientali rilevanti;
  • il Forum, luogo di confronto pubblico sui temi dello sviluppo sostenibile della comunità, sede di discussione e di confronto, organo consultivo, di concertazione e di intervento

 

 

 

 


Feed RSS
Link utili
 
 
 
Prodotti KM zero Prodotti KM zero